Categoria: Editoriali Net Project

Post correlati a Editoriali Net Project

Comunicare oggi #11

Quindi oltre la #due nessuna altra fase?
Movida
Ci siamo spaventati, ci siamo chiusi in casa, chi più chi meno abbiamo seguito le regole, abbiamo rinunciato a tante abitudini e alla vita sociale. Molti di noi si sono addirittura dichiarati sereni nel riscoprire ritmi di vita più rilassati, illuminati dalla nuova consapevolezza che per essere felici basta poco, basta l'essenziale. Nei momenti in cui ispirazione e poesia hanno raggiunto i massimi livelli, addirittura ci siamo illusi di uscire da questa pandemia come esseri (umani?) migliori.D'altronde si sa, noi italiani siamo facili all'emotività neo-melodica e all'ottimismo mediterraneo fatto di serenate ai balconi e di vita notturna per le strade, ammassati dentro ai bar. Non c'è che dire, mettiamo allegria noi italiani e su questo non c'è dubbio, ma quanto siamo responsabili? Il punto è che dal 9 marzo 2020 ad oggi non siamo stati vittima di uno scherzo, non eravamo su un set cinematografico a girare "L'esercito delle scimmie 2".Qualcuno ricorda qualche highlights degli ultimi mesi? Gli ospedali al collasso, le ambulanze a sirene spiegate 24 ore su 24, i morti, gli obitori sovraffollati, le nostre lacrimevoli esternazioni di solidarietà e vicinanza a medici e infermieri impegnati in turni massacranti. Ho forse sogn [...]

Comunicare oggi #10

Lunedì. Oggi lo è veramente un lunedì come si deve.
Mascherine Covid-19

Alienati nell’oblio della quarantena avevamo dimenticato quella frenesia della settimana che inizia, il suono tagliente della sveglia la mattina presto, il brusio della testa piena di impegni e buoni propositi.

Comunicare oggi #9

Ogni gioco ha le sue regole...
Cetilar

Se tutto fosse normale, ammesso che quello che vivevamo in era pre-covid potesse considerarsi normalità, oggi sarebbe stato uno di quei giorni tanto attesi dagli appassionati di running della nostra città. Venerdì 8 maggio 2020 doveva essere il giorno della Cetilar Run, una corsa un pò fuori dagli schemi, ma forse proprio per questo molto amata e attesa.

Comunicare oggi #8

Grazie al cielo siete qui...
Grazie al cielo siete qui

Siamo esseri umani, qualche volta potremmo provare a ricordarcelo.
E se collegare questa parola a valori come compassione, sensibilità e altruismo risulta per alcuni, ahimè, molto difficile, proviamo a collegare la condizione di essere umano almeno a un fattore biologico e cioè che si nasce, si cresce, si diventa adulti, si invecchia e si muore.

Comunicare oggi #7

C'è qualcosa che mi manca tremendamente...
Tutto nasce dalla mancanza

Tutto nasce dalla mancanza.
Questo pensiero nasce perché c’è qualcosa che mi manca tremendamente. Sapete a cosa mi riferisco?

Comunicare oggi #6

In una parola, #empatia.
Empatia

Esprimere qualcosa, trasmettere qualcosa a qualcuno, coinvolgere, lasciare un ricordo, essere riconoscibili.
Questa serie di azioni a partire da quella più basica di “esprimere” a quella più strutturata di “essere riconoscibili” rientrano a pieno titolo nel concetto vasto, ma non troppo, del #comunicare.

Comunicare oggi #5

Riflessioni da quarantena.
Riflessioni da quarantena

Abituati come eravamo, le ultime tre settimane trascorse nelle nostre case forse ci sembrano 3 anni.
Eppure viviamo questo isolamento nel nostro nido, chi è fortunato insieme alla propria famiglia, altri con se stessi, sperimentando una solitudine che ha il sapore ascetico.

Comunicare oggi #4

La vita è un gioco di centimetri.
Al Pacino

Impossibile dimenticare il coach Tony D’amato interpretato dal grande Al Pacino in “Ogni Maledetta Domenica”.
Proprio oggi pensavo al mitico film di Oliver Stone, diventato icona anche per uno dei discorsi motivazionali più potenti di sempre.

Comunicare oggi #3

Avessi più tempo per me, per la famiglia, per fare ciò che rimando sempre...
Timeout

Quante volte ti sei detto “avessi più tempo, per me, per la mia famiglia, per fare ciò che rimando sempre”.

Comunicare oggi #2

Il nostro appello è di sostenere le strutture ospedaliere attraverso le varie iniziative di raccolta fondi...
Raccolta fondi

Chi li chiama guerrieri, chi li chiama eroi.
Per noi sono uomini e donne straordinari che ogni giorno donano se stessi per combattere una battaglia in cui la posta in gioco non è la gloria e nemmeno la conquista, ma la vita. Quella vita data troppe volte per scontata facendoci sentire invincibili.

Back to top